INCURSIONE DEL COMITATO ALL’HAPPENING FAMIGLIE

INCURSIONE PACIFICA DEL COMITATO ALL’HAPPENING FAMIGLIE

Ieri, domenica 21 giugno 2009, il Comitato spontaneo contro le nocività ha effettuato un volantinaggio presso il Parco dell’Acqua, zona Canton Mombello, dove era in corso l’Happening Famiglie, organizzato per il secondo anno consecutivo da una associazione vicina a Comunione e Liberazione (CL). Arrivati all’ora dell’ “aperitivo con le autorità”, si è riusciti a consegnare il volantino direttamente nelle mani, fra gli altri, del sindaco Paroli (che l’ha intascato senza leggerlo) e dell’assessore ex AN ora PdL Mario Labolani (visibilmente contrariato). E’ stato ricordato loro come le famiglie, nessuna esclusa, si sostengono e tutelano soprattutto salvaguardando la loro vita, il benessere, la socialità, la salute e quindi prima di tutto il territorio, l’ambiente in cui queste vivono. E lo si fa sempre, non solo un giorno, non solo in un happening.

Molto interessate le persone presenti. Quasi tutti hanno preso e letto il volantino. Molti hanno fatto domande, osservazioni, sviluppato un confronto. Dobbiamo registrare che, come sospettavamo, quasi nessuno era a conoscenza del progetto della discarica di amianto. Quasi nessuno era a conoscenza del progetto del polo logistico Italgros. Nessuno immaginava fosse all’interno dell’area prevista per il Parco delle Cave. Nessuno l’ha giudicato un buon affare per la città.

A chi ha opposto che le discariche vanno fatte è stata descritta la soluzione alternativa della vetrificazione, che stanno sperimentando in provincia di Reggio Emilia e che è già utilizzata in altri paesi europei, e chiarito che le discariche non sono mai comunque del tutto sicure, perfino quelle dove vengono rigorosamente effettuati i controlli e non sono una soluzione definitiva al problema amianto (le più “virtuose”, perfino secondo i dati ufficiali, entrano in crisi dopo un periodo massimo di 30 anni), ma solo una occasione di profitto per alcuni imprenditori e politici, e solo questa è la ragione per cui fioriscono in Italia. Lo dimostra il fatto che non vogliono promuovere la ricerca di alternative e lo sviluppo di soluzioni definitive, alla radice, per ciascuna nocività.

Il confronto aperto con varie persone intervenute all’happening non è piaciuto ad alcuni degli organizzatori, che hanno provato a convincerci ad abbandonare il dialogo e il volantinaggio, affermando che “non era luogo” e che eravamo in una “festa privata”, nonostante nel documento dell’associazione costituitasi per l’organizzazione dell’evento si legga: “Siamo un gruppo di amici contenti, per questo facciamo festa e desideriamo trascorrere del tempo in compagnia di tutti coloro che lo desiderano”, e anche: “Siamo insieme a pregare, a mangiare, a giocare, ad ascoltare “testimoni” e parlare con loro”, e ancora: “Ecco perché diciamo a tutti: VIENI E VEDI!”. Non erano così contenti che avessimo raccolto l’invito e la nostra testimonianza non era apprezzata benché rivolta alla salvaguardia della natura e della salute delle persone. Ma siamo rimasti a parlare e informare chi era interessato, senza scomporci. Anche perché gli scontenti erano davvero pochi. Molti invece quelli che hanno espresso solidarietà, riproponendosi di fare pressioni sulla Giunta e sull’assessore Vilardi, specie una volta informati che perfino la legge in questo caso, oltre al buonsenso, prevede che non si cementifichino aree verdi e terreni agricoli se insistono nella stessa zona aree industriali alternative per insediamenti produttivi (DPR 477/98). E’ questo il caso sia per il progetto di discarica di amianto, sia per i capannoni industriali del polo logistico Italgros.

Il terreno del Parco delle Cave non si tocca!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...